Operazione “Chorus”, dichiarazione del sindaco di Foggia, Franco Landella

“Lo Stato c’è. La lotta alla mafia e all’illegalità procede senza sosta. La criminalità, con la sua violenza e la sua prepotenza, perde un’altra battaglia. La parte sana della città esulta e ringrazia chi ha reso possibile questo meraviglioso risultato.
Grazie al Prefetto di Foggia, Massimo Mariani, al Procuratore della Repubblica, Ludovico Vaccaro, al Questore Mario Della Cioppa, al Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Marco Aquilio, al Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Ernesto Bruno. Grazie a tutti gli Agenti che sono stati impegnati nell’operazione ‘Chorus’ e che ogni giorno si battono nelle nostre strade. Grazie a tutti i magistrati che lavorano con passione e sacrificio contro la barbarie di chi vorrebbe la nostra comunità impaurita ed in ginocchio. Grazie a quei cittadini che hanno collaborato con lo Stato e che, con le loro denunce, hanno portato agli arresti delle scorse settimane, simboli di una comunità che non si piega alla prepotenza e alle minacce.
Agli attentati dinamitardi di queste settimane lo Stato ha dunque replicato in modo rapido, forte e determinato.
Foggia non deve avere timore. I foggiani non devono arretrare di un solo passo. La fiducia nelle istituzioni non deve diminuire né essere fiaccata in alcun modo.
Oggi la nostra comunità celebra l’ennesima vittoria dello Stato. E l’ennesima sconfitta della criminalità parassitaria e brutale”.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi