Parchi giochi comunali nuovamente fruibili dopo i lavori di messa in sicurezza

I parchi giochi della Villa comunale, del rione San Pio X e di viale Kennedy al rione CEP sono nuovamente a disposizione. Negli ultimi tempi le tre strutture sono state oggetto di lavori di messa in sicurezza e sostituzione delle attrezzature, rese pericolose da atti di vandalismo e dagli agenti atmosferici e quindi non più a norma e non più sicuri. Le nuove installazioni sono prodotti da un’azienda specializzata nella produzione di giochi e arredi per esterni, secondo la normativa EN 1176 sulla sicurezza delle attrezzature e che tengono conto degli eventuali problemi in cui potrebbero incorrere i bambini. I giochi sono composti da materiali fabbricati a regola d’arte che pongono particolare attenzione ai potenziali pericoli tossici dei rivestimenti di superficie. Le attrezzature sono progettate in modo da consentire agli adulti di assistere i bambini che si trovano all’interno. Oltre ai nuovi giochi, i lavori hanno previsto la potatura degli alberi e delle piante presenti nelle aree ludiche, la messa in opera di nuovo asfalto nei percorsi che costeggiano le attrezzature, l’installazione di giochi per bambini diversamente abili e lavori di realizzazione di nuovi bagni, compresi quelli per disabili.
«Con la benedizione effettuata domenica mattina da don Francesco Catalano, parroco della chiesa di San Pio X, abbiamo voluto simbolicamente riconsegnare alla città i tre parchi giochi – spiega il sindaco di Foggia, Franco Landella –. Abbiamo a più riprese chiesto di accelerare i lavori che hanno riguardato i parchi di San Pio X e del CEP e consegnare uno spazi ludici pubblici importanti per i nostri bambini, ma prima di domenica non è stato possibile a causa dei tempi tecnici. Sulla sicurezza dei bambini, però, non abbiamo voluto fare compromessi al ribasso: Tutte le nuove installazioni, infatti, rispettano le normative previste, con tanto di tappetini anti-trauma sistemati in corrispondenza dei giochi e l’eliminazione di potenziali pericoli. Speriamo nel buon senso dei cittadini – conclude il sindaco – affinché gli spazi dove giocano i nostri figli possano essere preservati da atti vandalici o danneggiamenti vari che potrebbero compromettere la funzionalità dei giochi appena installati».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi