Occupazione Straordinaria Suolo Pubblico Correlata All'emergenza Sanitaria COVID-19

In esecuzione delle previsioni degli artt. 181 e 264 del D.L. 34/2020, l’Amministrazione comunale con la Deliberazione di Giunta Comunale n. 47 del 17/06/2020, ha approvato le “linee applicative” per l’occupazione di suolo pubblico fino al 31.10.2020, ed attivato una procedura straordinaria per tutti gli esercenti (bar, ristoranti) al fine di concedere rapidamente, autorizzazioni di occupazioni temporanee di suolo pubblico per la posa di tavolini e sedie, pedane ombrelloni o strutture amovibili, connesse all’esercizio della loro attività. L’autorizzazione garantisce il rispetto delle disposizioni sul distanziamento sociale necessarie alla prevenzione della diffusione del COVID-19.

Le domande di nuove concessioni per l’occupazione di suolo pubblico, ovvero di ampliamento delle superfici già concesse devono essere presentate all’Amministrazione comunale esclusivamente online sul portale telematico “impresainungiorno, in deroga alla normativa in materia di imposta di bollo.

Per l’ ampliamento delle superfici ai sensi dell’art. 181 del D.L. 34/2020, è previsto l’esonero  del pagamento della tassa per l’occupazione di spazi  ed  aree pubbliche.

L’istanza va trasmessa esclusivamente attraverso il portale telematico della Camera di Commercio www.impresainungiorno.gov.it.

E’ necessario registrarsi alla piattaforma telematica impresainungiorno”, inserire i dati e gli allegati richiesti (planimetria, liberatoria e documento d’identità).

Per una corretta presentazione della domanda, si suggerisce di consultare le allegate “linee applicative”.

File Allegato in PDF

Linee Applicative

L’istanza  deve indicare come termine massimo di occupazione il 31 ottobre 2020, ma può essere individuato un termine inferiore.

Ai fini dello snellimento delle procedure, considerata la eccezionalità dello scenario, il Servizio Integrato Attività Economiche rilascerà il provvedimento autorizzatorio di occupazione in tempi brevi e comunque entro un massimo di 10 (dieci) giorni, il medesimo provvedimento verrà, previa comunicazione, consegnato a mano al richiedente nei giorni di martedì e giovedì dalla ore 9:00 alle ore 12:00.

Lo spazio da concedere in occupazione dovrà essere quello immediatamente corrispondente, in proiezione, al fronte del locale interessato dovrà essere lasciato libero l'accesso ai civici residenziali, ai passi carrabili e con divieto di intralcio delle fermate degli autobus, e nel rispetto delle altre attività commerciali contigue; qualora lo spazio richiesto dovesse riguardare aree non libere, il richiedente dovrà acquisire apposita liberatoria dagli interessati, la stessa liberatoria dovrà essere trasmessa attraverso il portale telematico della Camera di Commercio.

Lo spazio concesso, in ragione dell’interessamento di aree destinate alla fruizione della collettività per lo svago ed il tempo libero e della portata straordinaria delle linee di indirizzo, dovrà essere interessato esclusivamente dalla installazione di sedie e tavolini ed al più di elementi ombreggianti di minimo impatto e facilmente amovibili, in coerenza con le indicazioni dell’art. 7 del Regolamento Comunale di occupazione di spazi ed aree pubbliche relative ai locali di somministrazione di alimenti e bevande.

E' consentita la copertura delle aree concesse preferibilmente con sedie e tavolini, ombrelloni o strutture amovibili e, ove necessario, pedane amovibili di altezza non superiore ai 20 cm. Tali ombrelloni devono essere di forma quadrata o rettangolare e un'altezza minima, compresa tra il piano di calpestio sottostante e il punto più basso del telo ombreggiante, pari a m.2,20. Gli ombrelloni devono avere un unico sostegno, installati esclusivamente all'interno dell'area concessa,  la struttura portante deve essere in legno naturale o in ferro e il telo di copertura in tela impermeabilizzata, ignifuga e di colore bianco naturale - ecru. Sono vietate coperture in materiale plastico.